Biografia

Share with:


Il Vagues è un ensemble modulabile di saxofoni che va oltre i tradizionali canoni del quartetto, sfruttando al meglio tutte le combinazioni timbriche che quattro interpreti, fondamentalmente polistrumentisti, possano offrire.

 

Il progetto si muove in prima linea nella promozione di nuove musiche e prassi esecutive, in un costante lavoro di ricerca e sperimentazione a stretto contatto con i compositori.

 

 

Nel 2016 il debutto per il Festival Milano Musica è stata l’occasione della presentazione del nuovo lavoro di Gabriele Cosmi, Kic, a noi dedicato, a fianco delle musiche di I. Xenakis, G. Grisey e F. Tanada.

 

Nel 2017 affrontiamo lo studio di Durch con il compositore Fabien Levy in visita al Conservatorio di Milano, e la prima esecuzione assoluta di Hard Waves di Paolo Ugoletti nel festival Abendmusik in St.Cornelius in Dülken, Germania, replicata poi nella bellissima cornice del lago di Como a Valmadrera, per la Società dei Concerti di Milano.

 

Nel 2018 siamo stati invitati come solisti al concerto di Gala del Concorso Internazionale Flicorno d’Oro di Riva del Garda, ospiti della Brescia Wind Orchestra diretta dal maestro Angelo Bolciaghi, con cui abbiamo realizzato il Concerto per Quartetto di Saxofoni e Banda di Paolo Ugoletti.

 

In occasione del 18° Congresso Internazionale del Saxofono tenutosi a Zagabria, abbiamo realizzato (a quindici anni dalla sua composizione) la prima esecuzione mondiale del lavoro di Federico Troncatti “In Memoriam Bob Berg”, per quattro saxofoni soprani, insieme alle musiche di G. Cosmi e Ivan Fedele, tre generazioni di compositori italiani a confronto.

 

Nella splendida cornice del Santuario di Caravaggio abbiamo realizzato la prima esecuzione di Russian Bells, di Paolo Ugoletti, un nuovo lavoro a noi dedicato, con la collaborazione di Giovanni Solinas all’organo.

 

Siamo stati ospiti in Casa Verdi per la Società del Quartetto di Milano, dove abbiamo realizzato un programma con il celebre quartetto di A. Glazunov, l’intera suite “Ciudades” di G. Lago e, particolarmente apprezzato, Kic di G. Cosmi.

 

Abbiamo infine realizzato “Russian Bells” nello splendido organo del Duomo di Monza duranti i concerti per i Vespri.

Nel 2019 sperimentiamo per la prima volta il repertorio originale per trio modulabile di saxofoni, eseguendo ospiti della scuola a indirizzo musicale di Treviglio (BG) le composizioni di autori come Jinrich Feld, Giuseppe Ruggiero, e il Trio op. 87 di Beethoven nella trascrizione di Francesco Ronzio. La collaborazione con la Società del Quartetto di Milano ci apre le porte della spettacolare Salva degli Scavi di Palazzo Mezzanotte, la Borsa di Milano, nella quale abbiamo inserito in repertorio le Sechs Bagatellen di György Ligeti, una grande prova di virtuosismo per i moderni quartetti di saxofoni di tutto il mondo. Dopo il debutto dell’anno precedente, con il progetto “Russian Bells” abbiamo realizzato una tournée in Germania nelle città di Düsseldorf, Rheydt e Knechtsteden riscuotendo standing ovation del pubblico e plauso della critica (“Su Bach tutto sembrava essere stato detto..” Rp-online.de riguardo alla nostra interpretazione della Fuga BWV 578), e siamo stati invitati a riesibirci nel 2020. In occasione del Festival Lago e Monti a Varenna abbiamo realizzato la prima esecuzione assoluta di Subway Dances, di Paolo Coggiola, a noi dedicato.

 

Nel 2020 abbiamo sperimentato per la prima volta il repertorio originale per trio modulare di saxofoni ospiti del Valtellina Teatro Festival, nel quale siamo stati premiati come migliori esecutori musicali per le nostre interpretazioni delle composizioni Jinrich Feld, Giuseppe Ruggiero, and Beethoven’s Trio Op. 87 nella trascrizione di Francesco Ronzio.

 

Nel 2021 ci siamo esibiti per i Festival “Le altre Note” e “Valtellina Teatro Festival”, realizzando la prima esecuzione di “Dialoghi Immaginari” di Mario Folli, a noi dedicato. Siamo risultati vincitori del Concorso Internazionale di Interpretazione di Musica Contemporanea organizzato dalla Fondazione Flavio Vespasiano di Rieti.

 

Nel 2022 abbiamo pubblicato il nostro primo lavoro discografico, “Masterpieces” per l’etichetta Da Vinci Publishing, un album contenente il celeberrimo quartetto op. 109 di Alexandr Glazunov, la Suite per quattro sassofoni di Jean Francaix e il quartetto del giapponese Jun Nagao. Grazie alla collaborazione con il collettivo per la nuova musica “Avidi Lumi” abbiamo realizzato un proficuo incontro con il compositore Giorgio Netti per l’esecuzione del suo “Avvicinamento”, tre studi sul quarto centro, for saxophone quartet.

 

Facebook
LinkedIn
Instagram

2016

Gabriele Cosmi's "KIC" World Premiére Festival Milano Musica 2016

2017

Paolo Ugoletti's "Hard Waves" World Premiére Abendmusik in St. Cornelius in Dülken 2017

2018

Federico Troncatti's "In Memoriam Bob Berg" World Premiére International Saxophone Congress of Zagreb 2018

2019

Paolo Coggiola's "Subway Dances" World Premiére Festival Lago e Monti - Varenna 2019

2019

Cesare Gallo's "Figura II" per quartetto di Saxofoni, World Premiére Pero 2019

2021

Mario Folli's "Dialoghi Immaginari" Valtellina Teatro Festival 2021

2022

Vagues Saxophone Quartet - "Masterpieces" 2022 Da Vinci Publishing